Oggi è mer 16 ott, 2019 9:11 pm

Tutti gli orari sono UTC+02:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  1 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio 14 lug, 2005 8:30 pm 
Non connesso
Il Bardo Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: gio 14 ott, 2004 9:16 am
Messaggi: 3192
Località: L'Urbe eterna
deltabox ha scritto:
La moto per la strada è sempre e comunque pericolosa. E' ovvio che rischiamo più noi andando al lavoro, che Valentino Rossi a Donington.
I fattori? Tutti. Dal pedone rincoglionito, all'automobilista che gioca col GPS, il camionista distratto dal baracchino, il gatto ingrifato dalla gatta sul marciapiede opposto, lo scooterista con le Geox scamosciate da 300 euro che ti vuole passare all'esterno ed il tuo collega motociclista che non ci sta ad arrivare al semaforo rosso dopo di te. E sicuramente dalla lista manca qualcosa. Questo dice che il rischio che si corre andando in strada con la moto è elevatissimo e pochi di noi, ahimé, hanno ancora le ossa indenni ed io purtroppo non sono tra questi pochi.
Diversi amici hanno rinunciato e vanno solo in pista. E cercano di persuadere anche me. Ma io non posso cedere.
Tra le due, ho preferito rinunciare alla pista. Per via che non posso sommare i costi delle due cose. Non posso permettermi una moto per fare turismo ed una per andare in circuito con in più i costi dei turni, le gomme, l'olio e via dicendo. Allora ho scelto la strada. PEricolosa, la strada. Però come potrei rinunciare ai lunghi viaggi, al mutare del paesaggio, dei profumi, della temperatura. Come potrei privarmi dell'immenso piacere che ti da risalire un passo dolomitico, fermarti al bar per una birra e ridiscenderlo per affrontare poi quello successivo. Mi piace quando ti raspi le strade di montagna e ti sorprende la pioggia; e ti metti a guidare sotto l'acqua battente divertendoti come un bambino perché ti senti forte a cambiare stile di guida e andare spedito lo stesso....E' una sensazione superiore quella che provi quando imbocchi la prima salita che porta in montagna e senti l'altitudine che aumenta. Perché in moto la senti e non c'è altro mezzo che può darti questa sensazione. E vieni colto da uno strano senso di benessere, di buonumore. Quasi una droga.
Ma io potrei mai rinunciare a tutto ciò? No, non potrei perché è la mia vita e se rinunciassi invecchierei di colpo ed il solo pensarci mi rattrista. Guidare per strada è una cosa superlativa ed ha un prezzo altissimo: il rischio di farsi male se non peggio. Io sono disposto a pagare il rischio e ogni volta mi do una bella, ricca grattata. Ma alla strada non rinuncio.


Delta, sei un grande, non ho altro da aggiungere :x

_________________
"Omnis homines qui sese student praestare ceteris animalibus, summa ope niti decet ne vitam silentio transeant veluti pecora,"
Sallustius, Bellum Catilinae, liber I


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  1 2

Tutti gli orari sono UTC+02:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net

aggiungi foto motomondiale su igoogle
aggiungi foto PitGirls su igoogle