Oggi è sab 16 nov, 2019 3:28 am

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 149 messaggi ]  1 3 4 5 6 7 10
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 08 feb, 2011 11:23 pm 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Crypalma ha scritto:
:cincin: Complimenti !!! :cincin:
Bellissime foto !! Devo ammettere candidamente che sono un pò troppo retrò perchè io possa apprezzarne la storia, sopratutto a livello di piloti (non ne riconosco praticamente nessuno

é un vero peccato,
perché significa che non conosci il cuore del motociclismo sportivo,
di quando le cose erano ben piú ruspanti, certo, ma lo sport era ancora sport,
di quando si viveva gomito a gomito nel paddock e non in hotel di lusso,
di quando i piloti erano tutti amici e non c' erano muri a dividere ma tutt' al piú la tela dei qualche tenda canadese a proteggere dalla pioggia,
di quando c' erano team composti da solo due persone, perché mogli e fidanzate erano meccanici e cronometristi e tecnici,
di quando i piloti si sporcavano le mani di grasso e alla sera accendevano il fuoco per fare le salsicce alla brace ...

e ti assicuro che l' agonismo non era meno di quello di oggi,
e per guidare quelle moto dai telai approssimativi, dalle sospensioni arcaiche, dai freeni che andavano in fading, dal motore scorbutico e recalcitrante e fragile
ci voleva tanta abilitá quanto oggi e molto fegato in piú

allora si correva su piste improvvisate, tra alberi e guardrail
Immagine
addirittura con passaggi a livello nel bel mezzo del tracciato
Immagine
ed eravamo considerati dei ragazzacci scavezzacollo e non delle star come succede oggi,
ma ce ne fregavamo alla grande
Immagine
perché la moto e le corse per noi non erano il modo di diventar ricchi e famosi,
no, per noi vecchi dinosauri erano uno stile di vita

sembra che sian passati secoli, e invece non ne é passato che un quarto ....
perché fino a un quarto di secolo fa il motociclismo sportivo aveva ancora una dimensione a misura d' uomo,
e il motocilclismo di 25 anni fa non era molto differente da quello degli anni 70 o 60
poi tutto é cambiato
in meglio? In peggió? Bho, chissá.

ma oramai io quelli come me siamo mausolei ambulanti fuori tempo e fuori moda
aggrappati ai ricordi e alla nostalgia come vecchi rincorbelliti,

peró avendo vissuto non solo il motociclismo di ieri ma anche quello di oggi
ti assicuro che non avrei dubbi se mi dicessero "scegli uno dei due" ;) :cincin:

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Ultima modifica di LoZioTazio il mar 08 feb, 2011 11:31 pm, modificato 2 volte in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar 08 feb, 2011 11:27 pm 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
LoZioTazio ha scritto:
....
di quando c' erano team composti da solo due persone, perché mogli e fidanzate erano meccanici e cronometristi e tecnici,
...


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Come erano belli!

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Ultima modifica di LoZioTazio il mer 09 feb, 2011 3:22 am, modificato 1 volta in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 12:22 am 
Non connesso
Succhia ruote
Avatar utente

Iscritto il: lun 10 dic, 2007 1:05 am
Messaggi: 565
Wow... Grazie. :cincin:

_________________
::J4RN0::


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 2:00 am 
Non connesso
hasta la vista!
Avatar utente

Iscritto il: mar 08 nov, 2005 4:16 pm
Messaggi: 295
Località: Barquisimeto - Venezuela
Zio, che grandi ricordi di un'epoca, che si sono evoluti passo dopo passo in ogni ordine, umane, tecniche, meccaniche, elettronica, circuiti, normativi e di sicurezza, sono stati i pionieri che amava lo sport che amano e qualche rinuncia la vita , uno stile di vita che ci ha segnato tutti per sempre, ti ringrazio molto.

_________________
VENEZUELA EN DICTADURA - VENEZUELA EN DICTADURA - VENEZUELA EN DICTADURA


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 3:23 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Víctor Higuera ha scritto:
Zio, che grandi ricordi di un'epoca, che si sono evoluti passo dopo passo in ogni ordine, umane, tecniche, meccaniche, elettronica, circuiti, normativi e di sicurezza, sono stati i pionieri che amava lo sport che amano e qualche rinuncia la vita , uno stile di vita che ci ha segnato tutti per sempre, ti ringrazio molto.


sono io che ringrazio te per la pazienza di dare ascolto alle mie nostalgie


Immagine

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 3:29 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Immagine

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Ultima modifica di LoZioTazio il mer 09 feb, 2011 7:46 am, modificato 2 volte in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 3:31 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Bhe, a questo punto ci vuole almeno una fotina dello zio mino :-D

Immagine


Immagine

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 7:54 am 
Non connesso
Le Maitre
Avatar utente

Iscritto il: gio 02 lug, 2009 9:50 am
Messaggi: 418
Vedendo tutte queste foto mi e' venuto da riflettere sul quando e' iniziata la transizione da quel motociclismo a quello moderno, fatto di business, sponsor ingerenti e piloti superstressati e penso che Valentino Rossi e' forse l'ultimo dei piloti che lo fa anche per puro "gusto" (senza comunque prescindere dagli affari!) magari per essere nato in quell'ambiente cosi' ben descritto dallo Zio... la mia analisi spicciola potrebbe pero' essere viziata dall'affetto per il ragazzo e per il suo modo di prendere le corse! ;)

_________________
takavaaaaaaaaan!


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 8:05 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
maicdebaic ha scritto:
Vedendo tutte queste foto mi e' venuto da riflettere sul quando e' iniziata la transizione da quel motociclismo a quello moderno, fatto di business, sponsor ingerenti e piloti superstressati ....




lo spartiacque per me é agli inizi degli anni 90

quando guardo agli anni precedenti non riesco a vedere o sentire grandi differenze; pur con gli ovvi cambiamenti dovuti al costante progresso e al mutare dei tempi, per me gli anni 60, 70, 80, fino agli albori dei 90, sono quasi uguali, un film senza soluzione di continuo ... li sento miei, tutti, ne faccio parte, fan parte di me ...

degli anni venuti dopo mi sento invece quasi un ospite, un osservatore .. moto bellissime, sempre piú veloci e perfette ... competizioni memorabili, anni di fuoco ... li seguo e li studio con passione e interesse immutati .... ma ne rimango ai margini, non riesco a entrarci dentro, non riesco a sentirmene davvero parte ... mi sento fuori dal tempo

e infatti quando vengo in Italia ed entro nell' officina del mio amico Enzo i miei occhi scivolano indolenti sopra le luccicanti moto moderne e vanno a cercare, laggú in fondo allo stanzone, impolverati MachIII, arrugginiti Scrambler, scoloriti Motobi,
le mie pupille trascurano svogliate le foto dell' ultima supermegasportiva o la scheda tecnica della M1, e si incantano su quel vecchio manifesto mezzo stinto e sbrindellato di Barry che impenna sulla Suzuki 500 al GP di Francia dell' 84

Immagine

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 8:25 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Gilberto Parlotti, al circuito di sanremo Ospedaletti nel 71, su Ducati 500GP

Immagine

Dietro Agostini, prim,o su MV quel giorno arrivarono tre Ducati 500 bicilindriche a V, Read fu secondo, Gilba terzo ed Ermanno Giuliano arrivó quarto

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 8:29 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Parlotti e Giuliano
Immagine


Ermanno Giuliano
Immagine


Phil Read
Immagine
Immagine
Immagine

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 8:39 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
La Ducati 500 GP

Immagine

Immagine

questo é il modello B del 73
Immagine


da Cesenabikers
Cita:
Alla fine degli anni '60, dopo dieci lunghi anni di assenza, Ducati decide di tornare nell'ambiente che più le compete: le gare. Quando l'ingegnere Taglioni (l'inventore della distrubizione desmodronica), realizzò una 500 da Gran Premio, tra gli appassionati si scatenò immediatamente un forte interesse. Taglioni usò il carter “prototipo” fuso in terra che aveva creato per i primi esperimenti sulla 750. Su questo applicò due parti termiche della monocilindrica 250 (con testata a molle, non desmo). Per ottimizzare l’efficienza del propulsore fu aggiunta la sesta marcia nel cambio. I problemi con il cambio e l’impianto elettrico erano i problemi principali di questa moto che, con una potenza di 72 CV a 12.000 giri, era competitiva rispetto alle altre 500 del Mondiale. La caratteristica forse più notevole della moto è che venne sviluppata in appena sei mesi. Il debutto della moto avvenne nella gara di Modena. I due piloti (Spaggiari e Giuliano) e le loro Ducati mostrarono subito il proprio valore; sfortunatamente, piccoli problemi li costrinsero al ritiro prima della fine della corsa. Nella gara successiva, a Imola, Spaggiari dovette ritirarsi ancora, mentre Giuliano arrivò alle spalle di Agostini e della sua impareggiabile MV tre cilindri. Pur non avendo ancora dimostrato le sue piene potenzialità, la moto si era dimostrata competitiva fin dall’inizio e la Ducati prese a cercare un pilota capace di sfruttarla al meglio. La prima scelta della Casa fu Hailwood, ma l’inglese non era disponibile. Alla fine trovarono Phil Read, il quale, sul circuito di Ospedaletti, ripagò la fiducia in lui riposta, ottenendo una ottima seconda piazza. Il pilota inglese concluse al quarto posto la prova iridata di Imola, dopo esser stato a lungo in seconda posizione. La sua Ducati, venne infatti rallentata da "noie" al cambio. In quell'anno arrivò anche l'unica vittoria, ad opera di Gilberto Parlotti, nella gara internazionale di Skopia Locka, in Jugoslavia. Il progetto, poco dopo, veniva abbandonato per mancanza di fondi, dirottati sullo sviluppo della 750 GT di produzione, prima moto di grande cilindrata costruita a Borgo Panigale da cui poi derivatò la 750 SS vincitrice della 200 miglia di Imola con Paul Smart (sulla quale ho già pubblicato un post in precedenza).
Caratteristiche tecniche:
MOTORE
Tipo: 4 tempi, bicilindrico a L di 90°
Alesaggio e Corsa: 74 x 57,8 mm
Cilindrata: 496,92 cc
Rapporto di compressione: 10,8:1
Distribuzione: Monoalbero in testa, comandata da albero con coppie coniche, 2 valvole
Lubrificazione: Forzata con pompa a ingranaggi
Carburatore: Due carburatori Dell’Orto SSI con diffusore da 40 mm
Cambio: 5 rapporti
Trasmissione primaria: A ingranaggi
Trasmissione secondaria: A catena
Frizione: A dischi multipli a secco
CICLISTICA
Telaio: A doppia culla aperta in tubi d’acciaio
Sospensione anteriore: Forcella teleidraulica Marzocchi a perno avanzato
Sospensione posteriore: Forcellone oscillante e due ammortizzatori
Freno anteriore: A disco singolo
Freno posteriore: A disco

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 8:45 am 
Non connesso
Colonnello Bernacchia
Avatar utente

Iscritto il: gio 09 set, 2004 11:36 am
Messaggi: 25440
Località: Colline di FI
Gran belle foto zio !!!! :osanna:

E gran bei ricordi !!!

Ma qui in mezzo ci hai messo anche qualche foto in cui ci sei tu? :-o
Se no, perchè non ce ne posti qualcuna?

In quei tempi (che erano i miei tempi, sigh... ma ancora non mi interessavo molto di moto ...) l'elettronica si limitava a questi componenti? :-o :-D

Immagine

_________________
METEOROLOGO E CONSULENTE CINOFILO

ImmagineImmagine


Ultima modifica di Older il mer 09 feb, 2011 8:51 am, modificato 1 volta in totale.

Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 8:45 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Angelo Bergamonti davanti a Agostini

Immagine
Immagine

prima di passare alla MV Angelo si era fato notare alla guida della paton 500 bicilindrica
Immagine

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer 09 feb, 2011 8:50 am 
Non connesso
chesadafapecampà!
Avatar utente

Iscritto il: dom 29 ago, 2004 1:00 am
Messaggi: 54337
Località: Copacabana, dove la donna è regina la donna è sovrana
Renzo Pasolini su Benelli
con Mino a Riccione
Immagine

al Jarama
Immagine

al TT
Immagine

_________________
Lo Zio Tazio
Immagine
"Io vi daró tutto ... basta che non domandiate nulla!"


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 149 messaggi ]  1 3 4 5 6 7 10

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net

aggiungi foto motomondiale su igoogle
aggiungi foto PitGirls su igoogle